Recensione: Deathdate+Birthdate

Recensione: Deathdate+Birthdate

Sfrutto questa dilogia per inaugurare una nuova rubrica dal titolo Un libro è poco, tre sono troppi dedicata, per l’appunto, a tutte le “saghe” composte da soli due volumi, con magari qualche breve novella collegata.

Del primo parlai quando uscì (su altri “lidi” e spoilerai), questo articolo invece è un commento ad entrambi senza spoiler (mi terrò sugli aspetti generali senza scendere nel dettaglio). A distanza di due anni (in realtà la loro pubblicazione è avvenuta a distanza di uno, ma solo adesso ho letto) alcune perplessità sono rimaste inalterate, ma anche il parere complessivo non ha subito variazioni: nonostante alcune pecche (analizzate sotto), risulta una lettura leggera e piacevole.

birthdate

Continue reading “Recensione: Deathdate+Birthdate”

Annunci